RSS

Operazioni intracomunitarie – Alcune novità operative

17 Mar

Dal 29 dicembre 2010, chi chiede l’attribuzione del numero di partita IVA e intende effettuare operazioni intracomunitarie deve barrare l’apposita casella presente nel modello AA7 o AA9.

 I contribuenti già titolari di partita IVA, invece, devono presentare un’apposita istanza a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate.

È previsto l’istituto del silenzio/assenso per cui, se entro trenta giorni non viene formulato un provvedimento di diniego, il contribuente viene inserito nell’archivio dei soggetti legittimati a effettuare operazioni con altri Paesi comunitari (VIES).

Le cause di esclusione riguardano, tra l’altro:

1) il tipo di attività e il rischio evasione ad essa connesso;

2) inadempimenti agli obblighi dichiarativi IVA;

3) coinvolgimento in frodi fiscali da parte del titolare di ditta individuale, del rappresentante legale, degli amministratori o dei soci del soggetto che chiede l’autorizzazione;

4) ogni altro elemento in possesso dell’Amministrazione finanziaria che evidenzi criticità e rischio.

Nei confronti dei soggetti che sono inclusi nell’archivio informatico, sono effettuati controlli più approfonditi entro sei mesi dalla ricezione della dichiarazione di volontà. I soggetti già titolari di partita IVA vengono chiamati ad adempimenti diversi a seconda se hanno presentato la dichiarazione di inizio attività prima o dopo il 31 maggio 2010. Chi ha iniziato a operare da tale ultima data deve aver manifestato tale volontà nel modello AA9 o AA7 ovvero aver presentato entro il termine ultimo del 28 febbraio 2011 un’apposita istanza a qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate, pena l’esclusione dall’archivio, a meno che non abbia posto in essere nel secondo semestre 2010 operazioni intracomunitarie e adempiuto all’obbligo di presentazione dei relativi modelli INTRASTAT. Invece, gli operatori che hanno aperto la partita IVA prima del 31 maggio 2010, in mancanza di un’apposita istanza, saranno esclusi dall’elenco se non hanno presentato i modelli INTRASTAT negli anni 2009 e 2010, oppure non hanno presentato la dichiarazione IVA relativa al 2009.

Se si è estromessi dall’elenco, per poter operare con altri Paesi comunitari, è necessario presentare (o ripresentare) la dichiarazione di volontà a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia e attendere il mancato diniego dell’Amministrazione entro i 30 giorni successivi.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: